martedì 10 gennaio 2017

Cronache al profumo d'Hennè: la mia storia.

Ok.
Tralasciando mimiche facciali imbarazzanti e filtri a gogo,
questa ero io all'età di 16 anni fino ai 19
Ho sempre ammirato chi si colorava i capelli di ogni colore ma non ho mai potuto sopportare rasature e tagli troppo azzardati. 
Nonostante all'epoca il mio sogno era tingermi i capelli d'azzurro,
ho sempre avuto dei genitori poco comprensivi su questi miei desideri che arrivavano come un lampo e sparivano altrettanto velocemente.
Forse in fin dei conti dovrei ringraziarli! :)

Ma passiamo al dunque di questo nuovo post.
Anno nuovo, vita nuova, post nuovo!

Quest'anno voglio partire alla grande con vari progetti lavorativi e non di cui nel 2016 ho gettato le basi ed ora voglio veder crescere a dismisura!

Uno fra questi è sicuramente la cura dei miei capelli.
Da circa due anni utilizzo hennè e impacchi vari per far diventare i miei capelli sempre 
più lunghi, spessi e folti. 
Ma prima....
Mai.
Dico mai fare cazz***e per il quale non vi è rimedio.
Nel 2013 decisi di seguire la moda del momento e rovin..*colorare i miei capelli con 
un leggero shatush.
Leggero.
Fu un disastro.
Dopo neanche 5 min che la parrucchiera mi aveva impacchettato bene con il decolorante, 
iniziai ad avere un caldo insostenibile, 
I miei capelli sembravano aver preso fuoco e dalla carta stagnola arrivava un calore da bruciarmi quasi il collo.
Non sto affatto scherzando.
Da leggero shatush, arrivai ad una decolorazione quasi completa delle mie lunghezze. 
ODIO TOTALE.
Sebbene all'inizio appena la parrucchiera fece le sue magie, il risultato non mi dispiacque più di tanto, tornata a casa e nelle settimane successive i miei capelli si trasformarono in paglia.
Secca, dura, cresposa e schifosa paglia.
Per di più di un bellissimo giallo. 
Stupendo.
 
Incominciò cosi il mio lungo periodo di riabilitazione. 
Fatto di spuntate ogni 3 mesi, impacchi con ogni possibile ingrediente e tante lacrime.
Ma poi arrivò la scoperta più sensazionale:
una polvere di erbe naturale che colorava, nutriva e rinvigoriva il capello.
Il suo nome era: Hennè.
Prima posa di sola Lawsonia inermis.

Poi arrivò anche una piccola mia pazzia.
Avevo le lunghezze vicino al viso totalmente sciupate, cosa fare per migliorare?

E quando la noia ti sorprende? 
Le ho amate profondamente...
 

Tutto questo nel 2015.

Avvicinandoci sempre più ad oggi ecco la crescita effettiva dal 2014 a fine 2016.
Nella seconda foto la luce mi ha tradito un po', sono più scuri ovviamente di cosi, ma la lunghezza rende l'idea di quanto siano cresciuti in questi ultimi due anni.
Inutile dirvi che ho provato migliaia di combinazioni con vari tipi di erbette ed hennè, di vari tipi d'impacchi e di vari metodi con cui prendersene cura.
Posso solo dire che la semplicità è in realtà la chiave di tutto. 
Pochi gesti ben mirati hanno fatto in modo di risanare i miei capelli un passettino alla volta. 
E la strada è ancora lunga! 
Il mio obiettivo è rimanere su questa lunghezza ma eliminare le punte rovinate a causa del sole e salsedine di quest'ultima estate. 
Sono stata per 3 mesi in Sicilia in un villaggio turistico a lavorare come fotografa.
Mare, sabbia, vento, salsedine, calore, stress, sole...
Non sono proprio un toccasana per i capelli.
Specialmente se per tutto quel periodo usavo a malapena il balsamo.
Quando sono tornata il colore era ovviamente sparito alla radice e sbiadito sulle lunghezze. 

Ora.
Queste foto sono state scattate sotto la luce diretta del sole.
All'ombra il colore è molto più scuro. 

Ispirazione:
Melisandre.
Carice Van Houten in Game of Thrones.
I suoi capelli, il colore, ehm... lei in generale :) 
Sono ancora lontana da tutto questo, ma non è un percorso così difficile!

Il prossimo post riguarderà mia madre!
Anche lei dopo anni di tinta e decolorazione ha ceduto al potere dell'hennè!

Noemi.

sabato 20 settembre 2014

Recensione: Kiko Skin Evolution Foundation!

Hola!
Eccomi con una nuova recensione, che finalmente riesco a pubblicare nonostante il periodo poco roseo -.-
Ma problemi a parte, mi mancava scrivere un po' in questo mio posticino e leggere altri post :)
Oggi voglio recensirvi un fondotinta che ho comprato un mesetto fa, presa dalla disperazione "nonhonessunfondotintaedevouscire!". 
Infatti ho praticamente terminato il mio fondo di Sephora e una BBcream, ma ero a zonzo per Torino, dovevamo andare a fare alcuni aperitivi in Piazza Vittorio e quindi vuoi uscire con tutte le belle macchie post-brufoli sulla faccia??
Assolutamente no! Quindi mi sono fiondata da Sephora, volevo comprare il famoso fondo di Pupa, ma non trovavo una colorazione giusta, e non avevo tanti soldini da spendere per acquistare un qualche celeberrimo HD di Make Up Forever... così mi sono ricordata di una recensione positiva su questo fondotinta di Kiko.. et voilà!
Provato e comprato!

Partiamo con le info di base:
Marca: Kiko
Nome: Skin Evolution Foundation
Colorazione: 106 Light Beige
PaO: 18 mesi
Quantità: 30 ml
Prezzo: 12.90 euro
SPF: 10
INCI: AQUA, ISODODECANE, CYCLOPENTASILOXANE, ETHYLHEXYL METHOXYCINNAMATE, TALC, CETYL PEG/PGG-10/1 DIMETHICONE, POLYMETHYL METHACRYLATE, BUTYLENE GLYCOL, DISTEARDIMONIUM HECTORITE, POLYGLYCERYL-4 ISOSTEARATE, HEXYL LAURATE, OCTOCRYLENE, BIOSACCHARIDE GUM-4, HYDROGEN DIMETHICONE, SODIUM HYALURONATE, ALUMINUM HYDROXIDE, DISODIUM EDTA, PHENOXYETHANOL, BENZYL ALCOHOL. SODIUM DEHYDROACETATE, PARFUM. 
+/- (may contain): CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE) - CI 77499 (IRON OXIDES). 


Cosa dice il brand di questo suo prodotto: 
"Fondotinta multi-performance uniformante e levigante con SPF 10 adatto a tutti i tipi di pelle. Durata testata fino a 10 ore (test clinico-strumentale condotto su un campione multi-etnico di 20 donne.)
Il concetto di incarnato perfetto si evolve in una texture fluida, cremosa al tatto e facile da stendere, che si fonde a contatto con la pelle rendendola liscia, levigata e uniforme.
La formula con coprenza media, facilmente modulabile, è arricchita da speciali pigmenti ultra-fini che mantengono la luminosità e l’intensità del colore inalterate nel tempo. Il finish naturale esalta il colorito delle pelle senza appesantire i tratti e senza effetto lucido.
Formulato con un mix di attivi dall'azione idratante e antiossidante - utile per proteggere la pelle dalle aggressioni esterne - e arricchito con fattore di protezione 10,  Skin Evolution Foundation si prende cura della bellezza del viso, difendendolo dal fotoinvecchiamento.
Disponibile in 18 tonalità, adatte a tutti i tipi di carnagione ed etnia.
Prodotto ipoallergenico = formulato per ridurre al minimo il rischio di allergie.
Non comedogenico. 
Paraben free." 

Mie opinioni:
Finish:
PRIMA

DOPO

Mi piace molto l'effetto finale di questo fondotinta; il colore per fortuna si adatta bene al mio incarnato, anche se è un tantino chiaro, ma non si nota molto! Il mio viso nelle prime due foto era arrossato (doccia).

Durata:
L'ho testato parecchio e devo dire che ha una durata molto buona; mi supera tranquillamente le 6 ore senza alcun ritocco. L'ho testato anche al lavoro (ristorante) e devo ammettere che si è comportato discretamente bene! 
Stesura:
Consiglio di stenderlo subito per bene appena applicato perchè tende ad essere un po' troppo pastoso.
Consigliato:
Assolutamente si per chi come me ha una pelle mista tendente al secco. Non mi ha evidenziato pellicine e ne mi ha seccato alcune zone del viso. Le guance, dove tendo ad avere una pelle più grassa, si sono lucidate un poco solo dopo molte ore. Ma in linea di massimo io non porto mai fondotinta troppo a lungo perchè amo sentire la pelle libera di respirare. 
Sconsigliato:
Si alle amanti e sostenitrici dell'eco-bio. E anche a chi ha una pelle estremamente secca o grassa. In entrambi i casi credo proprio che non resisterebbe per più di 3 ore. 
Rapporto qualità/prezzo:
Devo dire fantastico! Costa 12,90 euro. Ma finalmente posso dire di aver trovato un buon fondotinta che si adatta alla perfezione al mio viso! 


-------------------------------------
Alla prossima recensione!
Un abbraccio,
Noemi

giovedì 18 settembre 2014

Preferiti dell'estate 2014! :)


Hola!
Oggi vi mostro i miei prodotti preferiti e più utilizzati dell'ultimo periodo! :)
Alcuni di questi prodotti ormai sono arrivati quasi al capolinea; uno è già caduto e un'altro invece si auto-riproduce al buio del cassetto!
Passiamo nel dettaglio:

L'Erbolario Nutri Labbra ai quattro burri. 
Ottimo burrocacao che idrata alla perfezione le labbra e le protegge da ogni agente atmosferico.
Nella mia borsa, sul mio comodino, nel portapenne, nella custodia degli occhiali, ... ovunque io vada, lui è onnipresente!
Unica pecca di questo prodotto è il prezzo; l'ultima volta l'ho pagato 5 euro. Voglio dire: come fai a comprarti un burrocacao a 5 euro??!
Però spezzo una lancia a suo favore perchè è l'unico che non mi fa strane reazioni allergiche o pellicine fastidiose!
Rimmel Kate Moss n.05. 
Fantastico rossetto fucsia della linea dei Long Lasting Finish by Kate Moss. Adoro questo colore e infatti mi ha accompagnato per la maggior parte delle giornate estive!
Occhio ai prezzi! Fatevi un bel tour di tutte le catene di negozi che vendono Rimmel e scovate dove conviene di più! Alcune volte il prezzo varia anche di 3 euro!

BeUp Lovely Lipstick n.01.
Questa è una marca low cost che trovo praticamente identica a Kiko. Io per ora i prodotti li ho trovati solo nei negozietti monomarca.
Il rossetto è un bel rosso con un sottotono leggermente blu e il finish è opaco. Quando ero andata da Mac per ammirare il bellissimo e celeberrimo Ruby Woo, li ho swatchati insieme ed ho trovato che è un ottima alternativa (il prezzo si aggira su 2/3 euro)! Meno matte e ovviamente dura meno! Ma per ora mi ha fatto risparmiare quei 18 euro! :)

Too Faced Chocolate Soleil matte bronzing powder with real cocoa.
Si. Ha un profumo pazzesco! Mi vien voglia di mangiarlo ogni volta!
Per la mia carnagione chiara è il colore perfetto, facile da sfumare e regala un finta modulabile abbronzatura.
Non so dirvi il prezzo, perchè l'avevo acquistato per 20 euro in un kit sotto Natale un anno o più fa.
All'interno c'è uno specchietto con una scritta:
"Why be pretty when you can be gorgeous?"

Too Faced Shadow Insurance. 
Ora le consumatrici accanite dei prodotti makeupposi e attente alla data di scadenza storceranno il naso a leggere quello che sto per scrivere.
Questo tubicino con 11 grammi di prodotto, fu il mio primo acquisto da Sephora. Esattamente il 30/01/2010.
Si avete letto bene. Me lo sto spalmando sulle palpebre da 4 anni ormai! E non è ancora finito!!!
Premetto che io non mi trucco tutti i giorni, ma è comunque una durata pazzesca!
Il prodotto in sè è meraviglioso. Mi è capitato di usarlo in ogni occasione, perfino al lavoro (bar, cucina, cameriera) per oltre 13 ore di fila e il trucco non si è rovinato o mosso di un millimetro! La quantità da utilizzare è davvero minuscola! Una piccola noce sulla punta del vostro mignolo! Vedo sempre gente che con il primer esagera; ma davvero ne basta pochissimo! Se eccedete nella dose, il risultato si vede eccome!

Maybelline The Colossal Volume Express Mascara Smokey Eyes Blue.
In realtà questo è stato un acquisto sbagliato, nel senso che volevo provarlo si, ma nero!
Solo che ero di fretta e non mi sono accorta di aver ciccato il colore!
Ma non me ne dispiaccio affatto!
Anzi, mi è subito piaciuto! Il blu è davvero molto scuro e si vede solo un po' al sole. Altrimenti viene scambiato facilmente per un nero.
Lo scovolino è facile da usare, districa bene le ciglia e le volumizza oltre ad allungarle per bene!
Apro una piccola parentesi: è importante che si specifichi il proprio tipo di ciglia in una recensione su mascara e prodotti affini.
Le mie sono naturalmente curvate e folte, abbastanza lunghe.
Se avete delle ciglie totalmente diverse, è possibile che l'effetto si veda molto poco.
Per concludere, mai nessun mascara Maybelline mi ha deluso. E lui ha mantenuto alto l'onore della famiglia.


Urban Decay 24/7 waterproof liquid eyeliner "Perversion".
Ottimo eyeliner!
Il pennellino permette una linea anche molto fine ed è abbastanza facile da usare (bisogna fare un pochino di pratica).
Il colore è un bellissimo nero che però perde abbastanza lucentezza una volta asciutto.
Resiste a qualsiasi intemperia: piscina, pioggia, mare, pianti.. Tutto :)
Si secca sulla palpebra e quando lo andrete a rimuovere (io uso l'olio di cocco) si formeranno tante piccole pellicine.
Infatti il colore non mi si è mai sciolto e queste pellicine vagavano per il mio viso!
Vi consiglio di rimuoverlo con dell'olio e poi passare con un panno in microfibra umido, o semplicemente con un dischetto di cotone e un po' del vostro struccante.
Come vede il pennellino è sottilissimo e piccino.
Il costo è sui 16 euro.
Si è caro (secondo i miei canoni: studentessa universitaria che lavoro nei weekend), ma è davvero un ottimo prodotto che consiglio ad occhi chiusi.
Ho un altro eyeliner della stessa linea: "Woodstock",
un rosa glitterato che però non mi soddisfa come il suo compagno nero.
Equilibria Extra Aloe Dermo-Gel Multiattivo.
Un gel fresco e davvero versatile.
L'ho usato parecchio per alleviare le scottature di amici e parenti, dopo la depilazione e perfino come gel per capelli!
Anche se, quando sarà finito, lo ricomprerò solo se scontato.
Infatti l'avevo pagato 5 euro durante i saldi estivi.

Garnier Fresh Struccante Occhi Delicato.
Non è bio e non ha neanche un inci superbo, ma fa il suo lavoro.
I miei occhi sono abbastanza delicati (non eccessivamente) e non ho mai avuto problemi.
Strucca bene, insistendo un pochino sul mascara.
Con il waterproof usavo il metodo accennato poco prima: olio e poi dischetto.
Lo troverete nel post dei terminati, ma non lo ricomprerò più. C'è di meglio allo stesso prezzo!

Olio di Cocco.
Questo olietto è stato estratto da me dalla farina di cocco che avevo nella dispensa.
Volevo fare i Raffaello, quei dolcetti al cocco, presente??
Ma la mancanza di voglia e soprattutto visto che li avrei mangiati solo io, mi hanno impedito di prepararli.
Cosi, con poco più di 300 grammi di farina di cocco ho estratto una quantità di olio leggermente superiore a quella che vedete in foto.
Ovviamente non si butta via niente e con la farina esausta ho fatto un profumatissimo scrub per il corpo e per il viso.
Se vi interessa come ho fatto, presto realizzerò un video sui vari passaggi. Vi anticipo subito che è semplicissimo, ma il procedimento è lungo e mia madre non era contenta della sua cucina durante tutte le fasi ehehheeh :)






------------------------------------------------
E voi che prodotti avete utilizzato maggiormente quest'estate? 
Qualche prodotto preferito??

Un abbraccio,
Noemi

martedì 16 settembre 2014

#Make-up: Hogwarts Houses, Gryffindor!

Hola!
è giunto il momento del quarto ed ultimo post dedicato all'interpretare i make-up delle 4 Casate di Hogwarts! 
Ho voluto lasciare i Grifondoro per ultimi perchè nonostante ne fossi una patita ai tempi (mi ero innamorata del fratello maggiore di Ron, Bill!), i colori non rientrano nella categoria dei miei preferiti :)

Cooomunque, vi presento il mio bel faccione versione Grifondoro! 

"Forse Grifondoro è la vostra via, 
culla dei coraggiosi di cuore: 
audacia, fegato, cavalleria 
fan di quel luogo uno splendore..."





Prodotti utilizzati:
Palette Sleek "Sunset" 
Matita Occhi Deborah nera
Make up Forever Rouge Artist Intense "Moulin Rouge" Lipstick
BeUp Lipstick n.22 (punto luce labbra) 
-------------------------------------------
Beh che dire, 
a parte il mio faccione, mi sono divertita molto ad interpretare in una chiave più classica i look ispirati alle Casate di Hogwarts!
Sono tutti portabili per i miei standard! :)
(mi scuso per le foto, non riesco ancora a capire come inquadrare al meglio il make-up!)
Un abbraccio,
Noemi

domenica 13 luglio 2014

#Make-up: Hogwarts Houses, Slytherin!

Holaa :)
Terzo post sui make-up ispirati alle quattro Casate di Hogwarts! 
Ringrazio sempre la bravissima  Takiko 
per avermi convinta (inconsapevolmente) a cimentarmi in questi looks! :)

Questa volta tocca ai Serpeverde!
"...O forse a Serpeverde, ragazzi miei, 
voi troverete gli amici migliori 
quei tipi astuti e affatto babbei 
che qui raggiungono fini ed onori!"

Ho sempre avuto un debole per i personaggi "cattivi".
Basti pensare a Tom Riddle, Draco Malfoy, Bellatrix, ecc... Nei libri io li trovo spettacolari! 
Un po' come (e qui partirebbe una lunga lista di nomi...) Azog l'Orco Pallido ne "Lo Hobbit" oppure Dart Fener in "Guerre Stellari".
Non a caso quindi, quando da piccola giocavo a fare la streghetta nella scuola di Hogwarts, mi immaginavo sempre appartenente alla Casa dei Serpeverde!!

Leggendo i libri, i Serpeverde erano dei faighi paura :p 
E quando ho realizzando questo make-up, non c'era alcun dubbio che dovesse essere di classe e non cupo come tutti si immaginavano! 
Così, labbra rosso scuro, riga di eyeliner e un po' di verde qua e là (dalle foto sembra solo nero, ma in realtà è un verde scuro!!), et voilà! 







Prodotti utilizzati:
Palette Sleek Bad Girl "Intoxicated" (verde scuro sia sopra che sotto)
Palette Sleek Bad Girl "Innocence" (bianco)
Eyeliner Urban Decay 24/7 waterproof "Perversion"
Mascara Maybelline The Colossal Volume Smoky Eyes Blue
Matita Maybelline nera
Lipstick Revlon "Garnet Chrome" n.386

Nelle foto di profilo si vedono bene i segni dello sfogo dovuto (forse) ad una BBCream che stavo provando da qualche settimana. Farò la recensione al più presto su questo prodotto. Perchè sono quasi totalmente sicura che sia dipeso da lui questa schifezzuola che mi ritrovo in faccia!!
--------------------------
Spero che vi sia piaciuto! 
Anche voi vedete i Serpeverde come me, eleganti e sensuali? 
Oppure come dei cupi darkettoni??

Ci "vediamo" nel prossimo post con.... Grifondoro!!!! 
Intanto vi lascio ai link precedenti: Tassorosso e Corvonero.
Un abbraccio,
Noemi